Chi sono

foto

Chi sono

Sono Alessandro Milan, nato a Sesto San Giovanni nell’ormai lontanissimo 5 dicembre 1970. Le elementari a Sesto, le medie a Sesto dai Salesiani, il liceo scientifico a Cinisello Balsamo, Scienze politiche alla Statale (quella dell’aula fumo), poteva venir fuori qualcosa di buono? Come direbbe mio suocero: “Quando pensi di laurearti veramente?” Ma lui d’altronde, all’inizio della storia d’amore con sua figlia, pensava che fossi albanese per via del cognome…

Sono l’ultimo di quattro fratelli, alcuni dei quali (ma non ricordo bene quali, forse tutti in combutta) un giorno impiccarono la mia amata Pantera Rosa di peluche. Non gliene voglio, per carità, ma se lo ricordo a distanza di anni significa che il trauma non è ancora passato del tutto. Nel palazzo in cui sono cresciuto ha vissuto Sergio Segio, il che è una coincidenza di cui non andare fieri. Da piccolo (piccolissimo, eh) tifavo Juventus, ma solo perché mio fratello Giovanni mi fregò dicendomi che ‘la Juve è la Nazionale, così se tifi Italia tifi Juve’. Farabutto. Quando Daniele e Paolo mi aprirono gli occhi guarii, e da allora tifo Milan. Anche se il mio vero idolo sportivo è stato John McEnroe, l’unico per cui ho pianto il giorno in cui fu sconfitto da Lendl nella finale di Parigi del 1984. Daniele e Giovanni, ‘lendliani’, nel frattempo esultavano, senza alcun rispetto.

Da grande mi sono trasferito a Milano ma a tutti dico di essere sestese nell’animo, anche se non capisco bene cosa diavolo significhi. Mi sono sposato, ho due figli, dormo pochissimo ma sono un vero dormiglione e questo contrappasso non l’avrebbe escogitato così bene neppure il Sommo Vate.

Però non mi lamento, d’altronde faccio il giornalista. Sempre meglio che lavorare.

Amo la radio perché è vera, ma faccio anche tv, che è finta.

 

Testimonials

Ecco cosa dicono di me:

“Sei un cioccapiatti”.

Alberto Forchielli

“Ricordati che se ci lasciamo vai a vivere sotto il ponte della Ghisolfa”.

Francesca, mia moglie

“Quando morirai, io riderò di te”.

Angelica, mia figlia